ASPETTI NEURO IMMUNO ENDOCRINI

FUNZIONI NEURO IMMUNO ENDOCRINE: controllo neuronale della funzionalità della pelle

Nel corso degli ultimi anni è stata stabilito il concetto di una rete interattiva tra terminazioni nervose cutanee, asse neuroendocrino, e sistema immunitario.

Interazioni neurocutanee influenzano una ampia serie di funzioni fisiologiche e fisiopatologiche, tra cui crescita cellulare, guarigione ferite, infiammazione, immunità, prurito.

Questa interazione è mediata da nervi afferenti primari o autonomi, che rilasciano neuromediatori e attivano specifici recettori su molte cellule bersaglio nella pelle.

Una fitta rete di nervi sensoriali rilascia neuropeptidi, modulando pertanto infiammazione, crescita cellulare, e risposte immunitarie della pelle.

Fattori neurotrofici, oltre a regolare la crescita dei nervi, partecipano a molte proprietà funzionali della pelle.

La pelle esprime una varietà di recettori neurormonali con proteine G, che sono strettamente coinvolti nella omeostasi della pelle e infiammazione.

Questa interazione neurormone-recettore viene modulata da endopeptidasi, che sono in grado di interrompere risposte neuropeptide-indotte infiammatorie o immunitarie.

Sono recentemente descritti recettori neuronali proteinasi-attivati o recettori transitori potenziali canali ionici, che possono essere importanti nel regolare infiammazione neurogena, dolore e prurito.

Una stretta interazione multidirezionale tra neuromediatori, recettori ad alta affinità, e proteasi regolatorie è   coinvolta nel mantenere l’integrità dei tessuti e regolare le risposte infiammatorie della pelle.

Una migliore comprensione della neuro-immuno-endocrinologia cutanea contribuisce a sviluppare nuove strategie anche per il trattamento di alcune patologie cutanee.

I CANNABINOIDI ENDOGENI

I cannabinoidi e loro derivati sono un gruppo di oltre 60 agenti chimici biologicamente attivi, che sono stati usati nella medicina naturale per secoli.

L’agente principale dei cannabinoidi esogeni è il delta (9)-tetraidrocannabinolo (delta (9)-THC), naturale ingrediente psicoattivo della marijuana.

Le recenti scoperte dei cannabinoidi endogeni (ad esempio arachidonoylethanolamide, 2-arachidonoilglicerolo o palmithyloethanolamide) e dei loro recettori hanno focalizzato il ruolo del sistema cannabinoide in condizioni fisiologiche e in presenza di patologie varie.

In base alle conoscenze attuali risulta che i cannabinoidi sono importanti mediatori nella pelle e migliorano le conoscenze circa il ruolo importante del sistema dei cannabinoidi nella fisiologia cutanea e patologia, indicando possibili bersagli terapeutici.

IL SISTEMA DEGLI ENDOCANNABINOIDI DELLA PELLE IN SALUTE E MALATTIA

Il sistema degli endocannabinoidi (ECS) comprende i mediatori lipidici endogeni endocannabinoidi presenti praticamente in tutti i tessuti, i recettori dei cannabinoidi, le vie di biosintesi e gli enzimi metabolici. Risulta implicato in molteplici funzioni di controllo, in situazioni normali e patologiche.

Recenti studi hanno suggerito l’esistenza nella pelle di ECS funzionale implicato in vari processi biologici : es. proliferazione, crescita e differenziazione cellulare, apoptosi; liberazione di citochine; partecipazione a processi di mediazione o produzione di ormoni di vari tipi di cellule; nella pelle e annessi, come il follicoli del cuoio capelluto e ghiandole sebacee.

Funzione fisiologica importante del sistema degli endocannabinoidi è il controllo della proliferazione e differenziazione delle cellule cutanee, e la competenza immunitaria.

La rottura del relativo equilibrio potrebbe condizionare molteplici disturbi e patologie cutanee ( come: prurito e dolore, nonché dermatiti, psoriasi, alterazioni del capillizio).

PELLE E MENTE

E’noto che lo stress emotivo può influenzare alcune malattie cutanee (come dermatite atopica, dermatite periorale, pompholyx, psoriasi a placche); e abitudini relative a problemi psicologici possono condizionare affezioni come lichen simplex chronicus e acne escoriata.

L’intima relazione tra pelle e mente suggerisce l’importanza di un approccio olistico dei problemi cutanei, per i quali sono opportunamente presi in considerazione valutazioni e criteri individuali nel determinare i programmi terapeutici.

PRURITO E STRESS: connessione cervello-pelle e ‘misalliance’ neuroendocrino-immunitaria

E’ noto che diverse comuni malattie cutanee possono essere aggravate da stress psicologico. In particolare dermatosi legate a meccanismi immunitari e infiammatori, e il prurito è sintomo comunemente associato alla maggior parte di queste malattie.

Una ampia serie di mediatori, rilasciati in risposta allo stress – nella pelle o in altri sistemi – incrementano la innervazione sensoriale, potenziano la produzione di altri agenti pruritogeni, sostengono la infiammazione (neurogena) e abbassano la soglia del prurito.

Viene sostenuto che le molecole chiave della risposta allo stress, con forte potenziale pruritogeno, come NGF, CRH (corticotropin-releasing hormone), sostanza P, e i mastociti, possono essere considerati come ‘ interruttori centrali cellulari della infiammazione pruritogena‘.

Conoscenze ulteriori si vanno acquisendo per più efficaci strategie terapeutiche nella gestione del prurito nelle malattie infiammatorie della pelle influenzabili dallo stress.

TRATTAMENTO DEL PRURITO – Con le migliori conoscenze dei meccanismi alla base del prurito vi è evoluzione delle strategie di trattamento, che comprendono le nuove aree dei meccanismi centrali e periferici del prurito, con anticonvulsivanti, antidepressivi, antagonisti degli oppioidi, fototerapia.

 

prurito intimo, prurito pelle, prurito gravidanza, prurito vaginale, cause  prurito, prurito gambe, prurito corpo, prurito testa, prurito mani, prurito piedi, prurito corpo cause, prurito intimo cause, prurito diffuso cause, prurito diffuso, prurito notturno, prurito in testa, prurito alla testa, prurito cuoio capelluto, croste in testa, prurito alle gambe,  prurito generalizzato,  dermatite cuoio capelluto, prurito in testa, prurito alla testa, cuoio capelluto secco, cuoio capelluto irritato, cuoio capelluto arrossato,  prurito alle mani, prurito ai piedi, mani gonfie, disidrosi, bollicine sulle mani, prurito braccia, prurito caviglie, prurito vulvare, bruciore vaginale, prurito vaginale esterno,  prurito alle mani, prurito alle caviglie, prurito caviglie cause, prurito ai piedi, prurito sul corpo, prurito al corpo, prurito corpo,

prurito nuove cure, prurito forte, prurito fortissimo, prurito irrefrenabile, prurito insopportabile, prurito continuo, a cos’è dovuto il prurito, prurito cos’è, dermatologia, dermatologo, dermatologo esperto prurito, dermatologo specializzato prurito, dermatologo bravo prurito, centro cura prurito,

 

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: